Metafore Energetiche - ProgettoFeldenkrais

Vai ai contenuti

Menu principale:

Metafore Energetiche

 
 
 

Perchè funziona quello che facciamo nei nostri lavori 'corporei'? Possiamo inquadrare diversamente i nostri risultati? Cosa succederebbe se allargassimo la nostra prospettiva? Quali ricadute questo produrrebbe nel nostro lavoro e nella nostra pratica?

Si dice che Albert Einstein abbia avuto l'intuizione di quella che sarebbe poi diventata la teoria della relatività immaginando di viaggiare nello spazio a cavallo di un raggio di luce. Spiegare quello che funziona può essere molto semplice o molto difficile, a seconda del grado di disponibilità ad aprirsi a nuove idee da parte di ognuno.

Un buon modo di procedere può essere il partire da quello che abbiamo verificato che funziona e di lì procedere a ritroso e formulare una teoria o un modello riproducibile che possa spiegarlo. Come dire: trovare mappe diverse per descrivere lo stesso territorio. Se anche la teoria non è completamente corretta la si può sempre cambiare, come è successo molte volte nella scienza, mentre il risultato resta comunque invariato.

In questo seminario come ipotesi di lavoro affiancheremo una dimensione energetica a quella corporea e a quella mentale nella costituzione dell’uomo. Le implicazioni della nuova metafora di riferimento ci permetteranno di inquadrare in una differente prospettiva tutti i lavori finora proposti e di aprire la strada a nuove modalità operative.






Approfondimenti su Metafore Energetiche clicca qui





 
21/08/2015
 
Torna ai contenuti | Torna al menu