Seminari Feldenkrais di Approfondimento

feldenkrais method logo


Seminari Feldenkrais di Approfondimento per esplorare 'altre' potenzialità ed aprire a nuovi luminosi orizzonti la nostra conoscenza e pratica del Metodo Feldenkrais.

Il Filo di Arianna - Orientarsi nei Labirinti del Movimento

labirinto ProgettoFeldenkrais Daniela Agazzi e Raffaele Rambaldi

Niente è difficile per chi sa come fare.

Moshe Feldenkrais invitava sempre i suoi allievi a ‘pensare per schemi’ ovvero a riconoscere e ad utilizzare gli schemi di movimento selezionati e convalidati dall’evoluzione. In questo modo si può avere accesso a tutta la memoria funzionale della specie.
In realtà tutti i migliori insegnanti hanno una mappa interna cui far riferimento per dirigere ed orientare il proprio lavoro...

continua

Eureka! - Il Gioco della Trasformazione

nave con farfalle - ProgettoFeldenkrais di Daniela Agazzi e Raffaele Rambaldi

E’ un lavoro di riscoperta e riconnessione. 

Tutti siamo nati con un livello alto di creatività, ma col tempo questa dote si è in gran parte inibita, e tende a rimanere qualità riservata ad artisti, scienziati, imprenditori visionari e pochi altri fortunati. 

Ovviamente una creatività naturale inibita è alla radice di comportamenti poveri e limitati.... 

continua

Reversibilità - Saper Scegliere, Poter cambiare

reversibilità equilibrio progettoFeldenkrais
Questo nostro intenso e intrigante seminario di approfondimento del Metodo Feldenkrais è un lavoro potente, dinamico, profondo e divertente. 

‘Se sai quello che stai facendo puoi fare

 quello che vuoi.’ (Moshe Feldenkrais) 

Questa frase ci conduce naturalmente all'idea di reversibilità o reverse-ability, una  abilità che ha delle implicazioni in tutti i contesti della nostra vita e  che vanno ben oltre la pura geometria del movimento. Nella nostra vita – e non solo nel movimento - ci sono cose che sono 'reversibili' e cose che sono 'irreversibili'...

continua

Intelligenza Visiva 1 
L'Uso degli occhi nel movimento

sguardo della tigre ProgettoFeldenkrais Daniela Agazzi e Raffaele Rambaldi

L’occhio è l’iniziatore di molte, se non della maggior parte, delle nostre azioni. Raccogliere un oggetto, aprire una porta, attraversare una stanza, stringere le mani, colpire una palla o compiere un’inversione di marcia, incominciano con il fissare qualcosa nel nostro campo visivo. 

Così, se l’uso degli occhi è difettoso, l’insieme dei nostri movimenti avrà una falsa partenza. Se possiamo migliorare questo elemento iniziale, l’intero movimento ne trarrà giovamento. 

In natura la funzione della visione si è sviluppata in accordo con il movimento e l’intenzione.... 

continua

Intelligenza Visiva 2 
Visione chiara, Visione profonda

occhio di magritte ProgettoFeldenkrais Daniela Agazzi Raffaele Rambaldi

‘Sforzarsi’ per vedere meglio non funziona. Per l’occhio vedere è una condizione naturale, e qualsiasi sforzo si rivela non solo inutile ma annulla lo scopo, rivelandosi nel tempo insano e controproducente. Finché gli organi della vista sono usati in uno stato di tensione fisica e mentale non possono funzionare al meglio. La natura invece ci insegna che, godendo di condizioni favorevoli tutti gli organi, e gli occhi non fanno eccezione, tendono a guarire da soli delle loro imperfezioni e disfunzionalità. In questo seminario in cui attingeremo a raffinate lezioni sviluppate dal dr. Feldenkrais.....

continua

Skeleton Consciousness
La Struttura della Forza, La Forza della Struttura

albero e jung ProgettoFeldenkrais

Il futuro dell’evoluzione della coscienza avrà 

a che fare con il passaggio dalla coscienza

muscolare alla consapevolezza dello scheletro. 

Il mio prossimo libro sarà sul tema dello scheletro 

e del futuro della coscienza. 

(Moshe Feldenkrais)


L’evoluzione della coscienza secondo Moshe Feldenkrais è indissolubilmente legata al diventare consapevoli del proprio scheletro.

Lavorando in modo intelligente e mirato, attraverso la pratica e l’esperienza diretta dei principi fondamentali, potremo far emergere con naturalezza il senso dello scheletro sviluppando al tempo stesso forza, efficacia e maggiore presenza nel qui ed ora. 

Poiché fra le funzioni dello scheletro vi sono quelle indispensabili per la nostra sopravvivenza ed evoluzione.....

continua

The Structure of Stillness
La Fonte della Forza Interna

barca quieta nel lago ProgettoFeldenkrais

Dopo aver esplorato il Segreto del Minimo Sforzo è il momento di cominciare ad addentrarci nel mondo affascinante dell’immobilità, della quiete, del silenzio. Della ‘Stillness’.

L’immobilità a cui ci riferiamo non è qualcosa di opposto al movimento. Non è l’immobilità della morte in opposizione alla vita, non è l’immobilità relativa del sonno e neppure l’immobilità propria dell’accasciarsi su un divano.
 L’immobilità che andremo ad esplorare include potenza.....

continua

Connessioni Interne
Viaggio tra Pavimento pelvico e Respirazione

connessioni interne - pavimento pelvico perineo respirazione ProgettoFeldenkrais

Se non si ha la padronanza della respirazione, non si può avere la padronanza di nulla. (G.I. Gurdjeff) 

Respiriamo quasi 30.000 respiri al giorno ma la maggior parte delle persone è pressoché inconsapevole del modo in cui respira. E sappiamo poco o niente del nostro pavimento pelvico, zona semisconosciuta e misteriosa, che solitamente viene presa in considerazione solo quando per qualche ragione o fastidio siamo costretti ad occuparcene. Eppure dal tono e dalla vitalità del pavimento pelvico e dalla qualità della respirazione dipende il benessere dell’intera persona, la salute fisica e non solo. 

I nostri comportamenti, e conseguentemente la nostra esperienza di vita, sono influenzati dal nostro stato psicofisico emotivo. Una potente leva su cui possiamo agire per modificare questo stato.... 

continua

'La Nave di Ulisse 1 - Il Segreto del Minimo Sforzo'
Per chi Inizia

nave di ulisse progettofeldenkrais

Tutti i nostri percorsi iniziano con 'La Nave di Ulisse 1 - Il Segreto del Minimo Sforzo'. 

Se è vero che mente e corpo sono un'unità e che condizionando il corpo si condiziona la mente, allora sarà inevitabile che dopo anni di movimenti sempre uguali a se stessi, l’uso parziale e limitato del corpo andrà a condizionare a sua volta anche la mente, innescando così un circolo vizioso e un meccanismo ricorsivo autobloccante. Per uscire da questa spirale non bastano i consueti percorsi di esercizi standardizzati di allenamento e condizionamento fisico e mentale. Una correzione imposta viene infatti difficilmente accettata dal nostro organismo. Nel Metodo Feldenkrais® sperimentiamo.....

continua